SPEDIZIONE GRATUITA SU TUTTI GLI ORDINI! (*fino a max 20Kg)

I piatti di pesce della tradizione: quali vini abbinare?

I piatti di pesce della tradizione: quali vini abbinare?

I piatti di pesce della tradizione: quali vini abbinare?

Quando si parla di tradizioni enogastronomiche del Veneto, una menzione particolare va al tema del pesce e della scelta del vino da abbinare ai piatti di cui è protagonista.
E a Treviso, città dell’entroterra ma storicamente legata a Venezia, la cucina a base di pesce è particolarmente variegata anche perché è caratterizzata sia da piatti di pesce d’acqua dolce che da piatti a base di pesce di mare.

Abbinamento vino e sarde in saor

Uno dei piatti più noti del nostro territorio, proposto quasi quotidianamente in molte osterie e ristoranti del trevigiano, sono le sarde in saor, piatto povero che col tempo è diventato uno degli emblemi della cucina veneta.

Ricetta antichissima che coniuga il sapore del pesce con le cipolle in una salsa agrodolce, le sarde in saor si sposano a vini fruttati, molto profumati ma al tempo stesso eleganti e morbidi che possano regalare una sensazione armoniosa al palato.
“Per chi ama i vini fermi questo piatto può essere accompagnato ad uno Chardonnay del Friuli Doc Grave consiglia Daniela Leo di Leo Winexcellence "vino profumato, elegante, con una acidità moderata che ben si amalgama al gusto agrodolce della salsa".
"Per chi ama le bollicini invece", continua Daniela, "consigliamo un morbido Valdobbiadene Superiore DOCG Extra Dry, la sua dolcezza accompagnerà il piatto esaltandone l’aromaticità e la speziatura, mentre le bollicine fini e persistenti esalteranno il sapore del pesce fritto e contribuiranno a dialogare meglio con l’untuosità del piatto.”

Abbinamento anguilla in umido e vino

Altro piatto della tradizione, l’anguilla in umido è un piatto presente in molte regioni, apprezzato per la dolcezza della carne, leggermente grassa ma saporita sia nella versione con la salsa di pomodoro che in quella senza, è un piatto elaborato ma facile da preparare, caratterizzato dalla frittura del pesce e dall’aggiunta di verdure per la preparazione della salsa.

Consiglio per la cottura, qualora la si voglia preparare a casa: la padella a due manici coperta proposta da Domea, ideale per pesce in umido o al forno ma anche per friggere.

Un piatto – l’anguilla in umido - a cui si abbina un vino strutturato, fruttato con una leggera acidità per contrastare la tendenza dolce del pesce, con una sapidità moderata per esaltarne il gusto.
Continua Daniela Leo: "Il Vino Rosé Tranquillo Plaisir servito ad una temperatura di 8/10° è il giusto abbinamento per gustare la morbidezza dell’anguilla e nello stesso tempo fondersi con l’untuosità del piatto.

Consiglio per l’apertura della bottiglia del Rosé Tranquillo Plaisir: il cavatappi Joseph Joseph a leva compatta proposta da Domea.

Per chi ama le bollicine consigliamo il Prosecco Doc Rosé Brut, i suoi profumi di frutti rossi, la sua sapidità moderata, le sue bollicine fini non potranno che essere in equilibrio con la tendenza dolce del pesce e della salsa che lo avvolge, creando un’esplosione di sensazioni al palato.”


Vedi i prodotti